Istituto Figlie di San Camillo
 
Dipartimento di Emergenza di I livello

Ricovero d'urgenza e d'emergenza
La risposta all‘emergenza sanitaria viene assicurata dall‘Ospedale M. G. Vannini attra-verso il DEA di I livello che garantisce oltre agli interventi diagnostico-terapeutici di urgenza, il primo accertamento diagnostico clinico, strumentale e di laboratorio, gli interventi necessari alla stabilizzazione del paziente, nonché il suo trasporto protetto nel caso che siano necessarie cure presso un altro istituto. Il Dipartimento di Emergenza Accettazione assicura, oltre alle funzioni di pronto soccorso anche l‘emergenza medica, chirurgica, cardiologica e rianimatoria.
Modalità di accesso
L‘accesso ai servizi di Pronto Soccorso è regolato sulla base della gravità del caso.
Il livello di priorità viene stabilito da un Infermiere addetto all‘accoglienza ed alla prima valutazione dei pazienti (TRIAGE) mediante l‘assegnazione ad ogni paziente di un
CODICE COLORE

PERCORSI
In Pronto Soccorso, mediante la visita, l‘Osservazione Temporanea e l‘Osservazione Breve Intensiva (OBI), viene avviato un iter diagnostico terapeutico che può avere i seguenti esiti:
DIMISSIONE, la dimissione può avvenire con due modalità: Direttamente dal medico del pronto soccorso; Dimesso con invio al medico curante con la documentazione delle prestazioni effet-tuate, per la prosecuzione della terapia a domicilio.
RICOVERO, Nei reparti di competenza. Qualora non vi sia disponibilità immediata di posto letto viene attuata una attesa assistita nei locali del Pronto Soccorso.
OSSERVAZIONE, quando il medico del Pronto Soccorso ritiene necessario un completa-mento dell‘iter diagnostico terapeutico attraverso un periodo breve di ricovero.
TRASFERIMENTO ad altro Istituto che può avvenire, per competenza, presso centri specialistici, oppure, per mancanza di posto letto, presso altri Ospedali o strutture accreditate.

 

 

 

 
  Privacy

  Regolamento
  Assistente Sociale

  Il Volontariato
  Piantina Ospedale

  Assistenza religiosa
Copyright, Istituto Figlie di San Camillo